1/1/21

LA VOCE DEL GHIACCIO

Il freddo ha un potere straordinario: interrompe la normalità. 


Elementi, vite, atmosfera. Tutto si ferma. 

Quando il termometro si ferma sotto zero per molti giorni,  ecco che arriva la magia. 

Una magia dalle mille forme, con un solo comandante, schivo. Il silenzio.

Isler lo sapeva, conosceva il freddo come un costruttore nottambulo, instancabile, attento e serio. 

Si avvicinava talvolta a qualcuna delle tante sue creazioni, capita nel bosco, raccolto nel mondo del freddo, all’interno di un piccolo ed appartato canyon di montagna. Alzava gli occhi e camminava un po’ in questa bianca distesa. 

Aveva nevicato, la prima vera neve della stagione e lo gnomo procedeva senza produrre alcun suono perché i fiocchi a terra si mangiavano ogni rumore. 

Anche quelli dei suoi minuscoli passi e il fruscio della slitta. Solo una scia segnava il suo passaggio. Poco oltre si apriva un bosco cristallizzato come fosse racchiuso in una sfera…

Abeti increduli erano stati bloccati mentre neppure s’accorgevano di pietrificarsi. I servitori della magia erano milioni di cristalli lucenti ed immobili. 

Si sentiva di più la vita perché attorno tutto pareva, ma solo ad uno sguardo superficiale, morto. In realtà la vita stava solo zitta.

continua 

⇩⇩⇩


Alla base della colata di ghiaccio riecheggiava un lontano gorgoglio sotterraneo,  ricordava l’anima del ghiaccio. Un’eco fluido che pareva un lontano muoversi, elemento distaccato che ora quasi stonava col silenzio. Forse era una parte del ghiaccio sfuggita all’incantesimo che piangeva perché si era persa, bloccata in posizione verticale con i piedi legati ad una parete di roccia. Non avrebbe voluto che i passi l’avessero scoperta ma sapeva anche che, nel giro di qualche giorno, dei passi non sarebbe rimasto nemmeno un ricordo.

Ora cantava, cantava della sua voce, trasmetteva l’agonia di un elemento che conosceva solo lo scorrere, il movimento, ora costretto all’immobilità.



Lo gnomo si guardò ancora intorno, ovunque le forme mutate dal gelo lo incuriosivano, lo attraevano, avevano la forza e la bellezza delle cose che cambiano mentre scorrono, come gli anni. L’acqua che era rimasta fuori al freddo si era addormentata ed era diventata ghiaccio, come dicembre che si addormenta sotto la beve e diventa un gennaio freddo e gelato di un anno che ricomincia, nuovo, nell’immutato scorrere del tempo. 

Isler ben sapeva che il ghiaccio non pensava al futuro, tutto ciò che possedeva era il passato che teneva fermo ed immobile dentro di sé,  era il suo modo di preservare le cose, chiare, limpide e vivide come se fossero ancora presente. Questa era l'essenza del ghiaccio, al futuro non pensava.

Passò oltre quella parte di bosco dove i cristalli al servizio dell’inverno stavano dritti come sentinelle a guardia del regno appena conquistato, salì sulla slitta e scese lungo il pendio innevato, scivolava sulla neve e su tutte le forme di gelo immacolato, silenziosamente, come i ricordi che vanno e vengono, i fiocchi di neve cadevano, ognuno un gioiello, dietro le rigide forme degli alberi fin sulla cima maestosa della montagna. 

Al limite del pendio riposava un timido villaggio, le antiche campane e i sassi delle case, una porta che cigolava piano; commuoveva la vista di alcune cadenti casupole, come antiche leggende narrate, l'anima si rischiarava solo al pensiero di uomini lieti. Ma quell’angolo di montagna più degli altri sorrideva allo gnomo  che vi arrivò tirando la slitta, come qualcuno che porta una grande ricchezza dentro di sé,  come una stanza pronta per la festa la mattina di Natale, luminosa, calda e brillante in mezzo alla neve e al ghiaccio della notte di dicembre; anche quel giorno voleva lasciare qualche buon augurio. 


(continua…)

©genepio

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione dell'autore non è consentita.

No comments:

Post a Comment

every opinion is fruitful

GNOMICHE RICETTE DI MONTAGNA

Porridge di avena e farina di castagne Le castagne sono frutti ricchi di fibre, minerali e acido folico, utili in caso di stanchezza. Ingred...